informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come superare la paura di parlare in pubblico

Commenti disabilitati su Come superare la paura di parlare in pubblico Studiare a Grosseto

La paura di parlare in pubblico è un problema più diffuso di quanto si pensi.

In questa guida ti spiegheremo, passo dopo passo, le cause di questo timore e come parlare in pubblico senza emozionarsi o lasciarsi sopraffare dall’ansia.

Parlare in pubblico è una delle attività che più ci terrorizza: il timore di essere giudicati, di esprimere la propria idea davanti ad una platea può inibire le nostre capacità relazionali e può portarci a vivere un disagio profondo.

Le cause di questo blocco possono essere diverse: dalla scarsa autostima all’insicurezza, nella paura di parlare in pubblico intervengono molti fattori, che vedremo nel dettaglio nei prossimi paragrafi.

Ma non indugiamo oltre: ecco tutto quello che devi sapere sull’ansia di parlare in pubblico e le risorse per combatterla.

Trucchi e strategie per superare la paura di parlare in pubblico

Dalle cause di questa paura alle soluzioni per risolvere il problema, ecco una serie di informazioni utili per combattere e dominare l’ansia da public speaking.

Paura di parlare in pubblico: cause

Che ti serva per superare un esame o per presentare un progetto, fare un discorso in pubblico è una tappa obbligata della tua vita da studente.

Quando ti trovi a dover fare un discorso davanti ad altre persone, il panico ti assale. La paura di parlare in pubblico può davvero essere un ostacolo importante alla tua vita, perché ti impedisce di dire la tua ed essere parte attiva di un dibattito.

Le cause di questo timore? Possiamo riassumere le cause più comuni in questi punti:

  • Paura di essere giudicato: se dai molta importanza a quello che gli altri pensano di te, sicuramente una delle cause della tua ansia di parlare in pubblico risiede nella paura del giudizio degli altri;
  • Paura di non saper controbattere: puoi aver paura di esprimere la tua idea perché hai paura che, se alcuni elementi della platea ti fanno un appunto, non riuscirai ad avere la risposta pronta;
  • Paura della scena muta: ti immagini già muovere le labbra sul palco senza sentire il suono della tua voce? Il timore della scena muta è una delle cause più diffuse.

Tutti questi elementi, però, possono essere racchiusi sotto un unico comune denominatore: la mancanza di autostima.

La prima cosa che devi fare se vuoi parlare in pubblico efficacemente è credere in te stesso e nelle tue capacità. Devi lasciare a casa le insicurezze e portare sul palco tutta la tua grinta.

3 consigli per dominare l’insicurezza

Se l’insicurezza e la scarsa autostima generano la tua paura di parlare in pubblico, dobbiamo trovare il modo di combatterle.

Ecco tre consigli per acquisire maggiore fiducia in te stesso:

  • Porta a termine un’attività: poniti degli obiettivi concreti e lavora per raggiungerli. Non procrastinare, ma rispetta la tabella di marcia, anche quando sei tentato a mollare tutto;
  • Domina le tue paure: la paura è un sentimento insidioso. Affronta le tue paure, non nasconderle sotto il cuscino. Cerca di superarle in maniera sana e non considerarle come dei limiti. Vedile come occasioni preziose per metterti alla prova;
  • Studia te stesso: chiediti chi sei e cosa vuoi diventare. Una volta che avrai chiari i tuoi obiettivi nella vita, sicuramente l’autostima e la grinta verranno da sé.

Trucchi per superare l’ansia da public speaking

Per superare la paura di parlare in pubblico, possiamo sfruttare alcuni trucchi che ci consentiranno di sbloccarci e di vivere questi processo più tranquillamente.

Ecco quello che puoi fare:

  1. Preparati: un’ottima padronanza dell’argomento è la soluzione migliore per superare l’ansia. Se sei sicuro delle tue conoscenze, non avrai il timore che qualcuno possa porti domande a cui non sai rispondere. Preparati un discorso e provalo tante volte, anche davanti allo specchio. Sperimenta la mimica facciale, i gesti delle mani e cronometrati per capire se stai utilizzando troppo tempo;
  2. Sperimenta: la chiave per il successo è l’esercizio. Devi provare e riprovare fino a quando non ti senti davvero sicuro del tuo discorso;
  3. Sfrutta l’umorismo: a volte la sincerità e l’umiltà possono essere armi preziose. Ammettere alla platea la tua paura di parlare in pubblico potrebbe essere un modo per esorcizzare questo timore, colpendo alla parte empatica dei tuoi ascoltatori;
  4. Non imparare a memoria: conoscere l’argomento è meglio di memorizzare. Per fare una buona performance, devi credere davvero in quello che dici e devi avere piena padronanza dei tuoi concetti. Imparare a memoria è controproducente, quindi evitalo;
  5. Concentrati su un punto fisso: se guardare il tuo pubblico negli occhi ti spaventa, concentrati su un punto fisso e punta il tuo sguardo in quella direzione;
  6. Parla piano e osserva le reazioni del pubblico: sappiamo che la tentazione di parlare velocemente per finire il prima possibile è dietro l’angolo. Modula la tua voce e scandisci bene le parole. Non avere paura della tua platea, cerca di studiarne le reazioni. Potresti cogliere nei loro volti la carica in più che stai cercando.

Hai le idee più chiare su come superare la paura di parlare in pubblico?

Siamo sicuri che lavorando sulle cause e seguendo i nostri consigli riuscirai, con il tuo discorso, a far breccia nei cuori dei tuoi spettatori!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali