informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Blocco all’Università? Ecco come ritrovare la voglia di studiare

Commenti disabilitati su Blocco all’Università? Ecco come ritrovare la voglia di studiare Studiare a Grosseto

Può succedere a qualunque studente che, durante il percorso di studi, ci si trovi in un momento di “blocco”. I motivi alla base di questa “ritrosia” nei confronti dello studio possono essere tanti e di diversa natura, ma il risultato resta invariato: la procrastinazione degli esami e il fermo della carriera universitaria.

Il primo campanello d’allarme è ravvisabile nella capacità perduta di memorizzazione, a causa di una mancata concentrazione che porta lo studente a ritornare più volte sugli stessi concetti.

Si tratta di un fenomeno in realtà estremamente comune, il cosiddetto “blocco dello studente” che conduce in genere alla decisione drastica di congelare gli esami per provare a dedicarsi a se stessi. Finito quel periodo, però, ritornare sui libri non è un gioco da ragazzi. Quali sono le strategie più corrette?

Le strategie per superare il blocco dello studente

Si definisce “blocco dello studente” quello status in cui la persona avverte di essere saturo a livello mentale, ragion per cui non riesce più a proseguire con gli studi. Ne consegue una compilation di sensazioni difficili con le quali convivere, che portano spesso ad alimentare un senso di colpa infondato. Ecco alcune preziose dritte per superare questa condizione abbandonando le ansie.

Dai libero sfogo alle tue ansie

Chi ha trascorso un simile periodo, può testimoniare che ad invadere la mente – in questo stralcio temporale – sono le preoccupazioni che iniziano ad attaccare la salute psicologica dell’individuo, impedendogli di riuscire a concentrarsi, demotivandolo.

La cosa migliore da fare, che si rivelerà necessaria, è trovarsi un momento della giornata in cui dare libero sfogo alle peggiori frustrazioni. Così facendo, in maniera volontaria, ci si immergerà nelle sensazioni negative per buttarle fuori e lasciarle lì, nei limiti di quello spazio in cui ci si concede di farlo.

Dopo averlo fatto, si potrà tornare alle mansioni ordinarie più leggeri e carichi. Le paure vanno affrontate giorno per giorno, per fare in modo che possano abbandonarci prima del previsto.

Pianifica gradualmente lo studio

Quando ci si sente oberati di cose da fare e ansie a cui dar credito, può risultare utile dar vita ad un piano di studio che possa tenere conto delle energie che si hanno in quel momento preciso della propria vita.

In questo modo, ci si dedicherà allo studio un poco alla volta, senza eccedere e senza sovraccaricarsi di troppe aspettative.

Rientra tra le pianificazioni, quella indispensabile del sonno: ricorda di dormire un range di ore che va dalle 7 alle 9, in modo che – quando ti sveglierai – sarai riposato e non stanco in partenza.

Non è da meno il tempo che dovrai ritagliare per te stesso, oltre al sonno ristoratore, si possono citare: il buon cibo, l’attività fisica, gli hobbies e altre operazioni che rientrano in un discorso routinario in grado di migliorare il tuo umore compromesso.

In generale è sempre buona prassi stabilire un metodo di studio universitario, un approccio che ti accompagnerà sempre durante i tuoi anni di formazione. Il metodo include una serie di passaggi da applicare nelle diverse fasi di studio, dalle lezioni da seguire allo svolgimento dell’esame vero e proprio. Per definire il metodo migliore per te, fai delle prove: in alcuni casi, l’approccio migliore è studiare e ripetere ad alta voce; in altri, l’approccio migliore è fare dei riassunti. Tutto sta nel tuo stile di apprendimento e nella modalità di studio che più si adatta alle tue esigenze.

Infine, non dimenticare di pianificare al dettaglio il tuo studio, costruendo una vera e propria tabella di marcia, con orari e obiettivi da rispettare ogni giorno.

Datti un premio

Una condizione frequente in cui ci si sente invischiati è l’insoddisfazione che talvolta prende il sopravvento, anche e soprattutto quando – a fine giornata, dopo una sessione d studio – si fanno i conti con quello che siamo riusciti a fare o meno.

Impara a premiarti per il lavoro svolto, di qualsiasi entità sia, anche se sei riuscito a studiare solo 5 pagine invece delle 70 che immaginavi di memorizzare in quelle ore. Tutto fa brodo e ogni passo, anche il più piccolo, va tenuto in considerazione.

A ragione, ad ogni traguardo raggiunto, il suggerimento più prezioso è regalarti qualcosa. Non deve essere necessariamente un present materiale, anche una pausa per te stesso in cui decidi di dedicarti alle attività che più ti rilassano, può essere l’ideale. Incontra gli affetti, prendi una bocca d’aria e non dimenticare che la cosa davvero importante è sentirsi appagati.

***

Credits Immagine: DepositPhotos / AndrewLozovyi

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali