informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

La nuova figura del Privacy Officer e come diventarlo a Grosseto.

Commenti disabilitati su La nuova figura del Privacy Officer e come diventarlo a Grosseto. Studiare a Grosseto

Si tratta di una figura che esiste sul mercato già da diverso tempo, ma che si può dire sia nuova grazie alle nuove normative europee che l’hanno lanciata a pieno titolo sul mercato del lavoro.

Resa obbligatoria dal Regolamento generale sulla protezione dei dati 2016/679 | GDPR, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea L.119 il 4 maggio di quest’anno, tutti gli enti pubblici e le aziende private dovranno per forza annoverare un Privacy Officer nel loro staff, anche conosciuto come Data Protection Officer o, nel caso dell’Italia, un Responsabile della Protezione dei Dati.

Si tratta quindi di una figura che prende nuova forma, regolamentata da nuove esigenze e nuove mansioni. Il suo ruolo diventa altamente specifico e mirato e un training altrettanto specializzante è fondamentale per poter operare come tale.

I requisiti per diventare privacy officer.

Quali sono quindi i requisiti per poter diventare un Privacy Offer e quali le opportunità a Grosseto?

Di base, a seguito di un corso di laurea che fornisca le basi necessarie per poter poi approfondire le varie conoscenze e competenze di un Data Protection Officer, ad oggi è assolutamente necessario seguire un corso di formazione che certifichi le proprie competenze e che permetta di specializzarsi in questo ruolo.

Nel caso specifico di Grosseto, l’Università Telematica Niccolò Cusano propone il Master online di II livello in I nuovi professionisti privacy: il Responsabile della Protezione dei Dati Personali e i Privacy Specialist, svolto in partnership scientifica con il Centro Europeo per la Privacy (EPCE).

Grazie a un corso di studi di questo tipo, ogni aspirante DPO sarà in grado di trovare e apprendere tutti i requisiti e le competenze richieste per svolgere questo mestiere, inclusi approfondimenti rispetto a skill tecnico-informatiche e nozioni giuridiche, molto importanti per svolgere questo ruolo, incaricato principalmente della protezione dei dati personali posseduti da un’azienda, della loro amministrazione, analisi e gestione. Il tutto nel rispetto delle nuove normative della Privacy a livello nazionale e comunitario.

Le materie trattate saranno divise in sei macroaree:

  • Introduzione al quadro normativo europeo e italiano
  • Il quadro normativo europeo e il Responsabile della Protezione dei dati personali (Data Protection Officer)
  • Workplace Surveillance Privacy Specialist
  • E-Health Privacy Specialist
  • Bank and Insurance Privacy Specialist
  • Telco and Internet Privacy Specialist

Nel caso specifico del master di Unicusano, si tratta di un corso di studi che affronterà i vari moduli in maniera particolarmente job oriented. Una carta vincente è rappresentata poi dal corpo docenti. Quest’ultimo è infatti composto da professori che sono esperti professionisti di questo settore, tutt’ora operanti nell’ambito, che arricchiranno il loro insegnamento con la loro esperienza e i loro consigli. Saranno inoltre organizzati workshop, simulazioni e seminari pratici appositamente pensati per gli studenti. Le competenze e le qualificazioni degli insegnanti possono essere richieste e verificate prima dell’iscrizione al master, così da avere riprova del valore aggiunto garantito da Unicusano.

Perché scegliere di studiare online.

Nonostante le tante riserve e i falsi miti riguardo allo studio online, si tratta in realtà di una scelta vincente. Questo perché lo studio telematico consente di ottimizzare al massimo il proprio tempo e organizzarlo a proprio bisogno e piacimento.

Tradotto in altri termini, consente di avere molto più tempo libero, conciliando senza problemi studio e lavoro, che si tratti di una carriera già avviata, oppure di un’esperienza lavorativa o di un tirocinio che consentono di rafforzare il proprio CV e avere più opportunità di lavoro al termine degli studi.

Questo lo rende un tipo di studio perfetto per chi intende aggiornarsi professionalmente, mantenendo competitivi i propri strumenti e le proprie competenze.

Il tutto grazie alle piattaforme telematiche, dove il master viene erogato in modalità blended, consentendo l’accesso a tutte le lezioni e al materiale didattico 24 ore su 24, da qualsiasi dispositivo connesso alla rete.

Al contempo, il Learning Centre di Grosseto garantisce un punto di riferimento sul territorio, permettendo agli studenti che lo desiderano di seguire le lezioni in aula, oppure di incontrarsi con i propri compagni di studio. La struttura assicura quindi tutti i servizi di un ateneo più tradizionale, ampliando ancora di più scelta e opportunità.

Ciliegina sulla torta, il Tutor Personale, una figura di riferimento assegnata a ciascuno studente all’inizio del master che ha come scopo quello di supportare, seguire e consigliare il tutorato, assicurandosi che il suo percorso raggiunga con successo tutti gli obiettivi prestabiliti.

Cosa fa un Privacy Officer.

Le mansioni e le responsabilità ricoperti da un Responsabile della Protezione Dati Personali sono ad oggi ben definiti dall’art.39 del Regolamento Europeo sulla protezione dei dati personali. Questo avviene sia per garantire che la privacy venga rispettata, sia per assicurare al Security Specialist di poter operare nel massimo della competenza e rispettando a pieno la normativa.

I compiti previsti dalla nuova legge sono per l’esattezza i seguenti:

  1. Informare e fornire consulenza al Titolare del trattamento o al Responsabile del trattamento, nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivati dal presente regolamento nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati.
  2. Sorvegliare l’osservanza del presente regolamento, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché alle politiche del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del personale che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo.
  3. Fornire un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’articolo 35.
  4. Cooperare con l’autorità di controllo
  5. Fungere da punto di contatto per l’autorità di controllo per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui l’articolo 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione.

Al tempo stesso, il Responsabile del Trattamento dei Dati di un’azienda deve assicurare che il Security Specialist venga costantemente e adeguatamente coinvolto in ogni questione riguardante la raccolta, la protezione e la gestione dei dati personali, oltre che a garantire che adempia ai propri compiti in piena indipendenza.

In quali casi viene nominato un DPO?

Il nuovo Regolamento, entrato in vigore il 24 maggio di quest’anno, è applicato a tutti e 28 gli Stati membri dell’Unione Europea e rende obbligatoria la presenza di un Security Manager all’interno di un’azienda nei seguenti casi:

  1. quando il trattamento dei dati è effettuato da un’autorità o da un organismo pubblico, tranne le autorità giurisdizionali quando esercitano le loro funzioni.
  2. quando le principali attività del Titolare del trattamento dei dati o del Responsabile del trattamento dei dati  consistono in trattamenti che richiedono un regolare e sistematico monitoraggio degli interessi su larga scala
  3. quando le attività principali dei suddetti consistono nel trattamento su larga scala di particolari categorie di dati personali di cui nell’art.9 o nell’art.10

Vengono considerate categorie particolari di dati dall’art.9 tutti i dati personali che “rivelano l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché i dati genetici, biomedici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale, o all’orientamento sessuale della persona”.

Esame di Stato e Albo: esistono?

Per quanto si tratti di una figura professionale altamente specializzata e che ricopre mansioni di alta responsabilità anche a livello legale, comunque il Privacy Officer non è una figura regolamentata dalla legislazione italiana. In quanto tale, può operare come libero professionista a partire da una certificazione come quella del master di cui sopra o simili, senza il bisogno di sostenere un Esame di Stato abilitativo o di iscriversi formalmente a un Albo.

Informazioni e supporto.

Per maggiori informazioni rispetto alla figura del Privacy Officer e al master Unicusano, non esitate a chiedere subito qui: il nostro staff è a vostra disposizione.

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.